domenica 2 luglio 2017

BEATO DAVANZATO, TERZIARIO FRANCESCANO PATRONO DI BARBERINO VAL D'ELSA, DISCEPOLO DEL B. LUCCHESE DA POGGIBONSI





27 giugno
7 luglio
B. DAVANZATO

DA POGGIBONSI
sacerdote penitente

del Terz'Ordine di San Francesco

Poggibonsi (Siena) 1200 ca. - S. Lucia a Casciano 7 luglio 1295


Giorno canonico del santo è il 27 giugno
Il Martiriologio francescano e i festeggiamenti in Barberino Val d'Elsa
lo ricordano il 7 luglio, giorno della morte




Martirologio Francescano: Presso Barberino, in Toscana, il beato Davanzato di Semifonte di Valle di Elsa, parroco e confessore del Terz'Ordine, il quale con tutto zelo si prendeva cura delle pecorelle affidategli e spendeva i giorni e le notti nell'orazione e nelle divine lodi (1295).



Nato verso il 1200 a Poggibonsi (Siena), fu discepolo e confratello nel Terz'Ordine Francescano del beato Lucchese dello stesso luogo. Abbracciato lo stato ecclesiastico e ordinato sacerdote, fu parroco di Santa Lucia a Casciano, presso Barberino Val d'Elsa (Firenze), fino alla morte, avvenuta il 7 luglio 1295. Si distinse per spirito di orazione, eroica carità verso il prossimo bisognoso e straordinario spirito di penitenza. Il culto verso di lui, iniziatosi subito dopo la morte, non subì diminuzioni neppure con le due successive traslazioni a Barberino, prima (1655) nella chiesa di Santa Lucia, poi (1787) in quella di San Bartolomeo. Anche oggi, oltre che nella ricorrenza annuale del 7 luglio, Davanzato è festeggiato ogni tre anni con straordinaria solennità. Il suo culto non è stato ancora confermato. (Riccardo Pratesi)

Fonte: BSS - Terza appendice -  Citta Nuova editrice, 2013 

Patronato: Barberino Val d'Elsa




chiesa di S. Bartolomeo, che conserva il corpo del beato

Tutti i francescani secolari conoscono il Beato Lucchese da Boggibonsi, ricordato quale primo terziario francescano", ma pochissimi conoscono il suo discepolo e conterraneo il Beato Davanzato, francescano secolare venerato in Barberino Val d'Elsa. Il Calendario romano lo ricorda il 27 giugno, quello francescano il 7 luglio, mentre a Barberino  Valdelsa lo ricordano con una grande festa patronale, oltre la ricorrenza liturgica, ogni cinque anni in cui il paese si veste a festa per rendere onore a Beato Davanzato.

Il Beato Davanzato è un eroe del Medioevo che tra il 1202 e il 1290 abitò l’antica città di Semifonte e, dopo la sua distruzione da parte delle truppe fiorentine, sopravvisse al crollo dell’edificio e si trasferì nel castello di Barberino.
Questo “miracolo” lo fece innalzare alla Gloria dei Santi dal popolo di Barberino.
Dentro la scultura eseguita da Pietro Tacca (indicativamente nel 1630) è custodita la testa del beato. L’opera (foto a capo pagina) si trova nella Chiesa di Santo Stefano al Ponte a Firenze. Il Beato Davanzato è venerato nella Chiesa di San Bartolomeo a Barberino Val d’Elsa.

Link utili

Per un ulteriore approfondimento storico-critico e per notizie sul culto, si consulti on line la voce "DAVANZATO" - Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 33 (1987), Treccani.

a cura di Marco Stocchi