giovedì 18 febbraio 2016

BEATA GILIA (EGIDIA) PENITENTE DEL III ORDINE DI SAN FRANCESCO / 23 settembre


23 settembre
B. Gilia (Egidia) da Cortona
penitente
del Terz'Ordine di S. Francesco


+ 1295


Martirologio Francescano: In Cortona, Toscana, la beata Egidia da Cortona, Terziaria compagna di S. Margherita da Cortona, la quale, chiara per le sue esimie virtù, incontrò una santa morte (1297).






Morì il 23 settembre 1395 e fu sepolta nella chiesa di S. Francesco in Cortona. Il martirologio così la ricorda: “Cortona in Tuscia beatae Giliae tertiariae quae ingentium splendore virtutum pollens, sancto fine quie vit”.



Maestro anonimo,
Storie di santa Margheritra da Cortona, 1298 circa
(dettaglio)


Dalla Legenda di S. Margherita da Cortona del francescano Giunta di Bevagna (1), confessore della santa penitente:

Il Signore disse a Margherita da Cortona "Tu mi pregasti per Gilia, ebbene io per amore tuo e per le tue opere virtuose la collocherò in Paradiso nell'ordine dei Cherubini" (Cap. VIII § 6).
E qualche tempo dopo: "Oggi rallegrati Frate Giunta di vedere la cara figlia Gilia ammessa, secondo la mia potenza, nel coro dei Cherubini" (Cap. IX § 31).
"Tu sai che Giovannello (2) e Gilia, tua compagna, per imitare la tua vita penitente, vollero mortificare il loro corpo all'eccesso e abbreviare così la loro vita" (Cap. X § 14).

__________________

(1) Beato Giunta Bevegnati. Non è sicuro che fosse di Bevagna, c’è chi lo fa nascere a Cortona nel 1240. Fu confessore e biografo di S. Margherita, come testimonia il martirologio: “Beatus Iuncta Beve gnates nobilis cortonensis divinae Margaritae confessorius vitaeque illius admirabilis fi delissimus ac devotissimus scriptor aeterna proemia […] meruit”.


Vedi anche: 11 Agosto - B. Adriana da Cortona