mercoledì 21 giugno 2017

SERVO DI DIO PUTHENPARAMPIL THOMMECHAN, conosciuto come IL "KERALA ASSISI" DELL'INDIA, FRANCESCANO SECOLARE




1 novembre

Servo di Dio

PUTHENPARAMPIL THOMMACHAN
Francescano Secolare, sposo
Terz'Ordine di San Francesco


Edathua, Kuttanad, Alappuzha (India) 8 luglio1836
Edathua, Kuttanad, Alappuzha (India) 1 novembre 1908




Puthenparampil Thommachan fu battezzato con il nome Thomas, entrando nell'Ofs prese il nome di Louis da San Luigi IX patrono dell'Ordine, e quindi chiamato Thommen Louis.
Nacque a Edathua, Kuttanad, Alappuzha il 1 novembre e morì a Edathua, Kuttanad, Alappuzha l'8 luglio1836. Aveva le caratteristiche per essere un religioso contemplativo, ma si sposò assolvendo a tutti i doveri famigliari. Visse vita ascetica.

Innamorato di Dio, fondò una comunità di terziari, la "Fraternità della corda" che sull'esempio di San Francesco e i suoi compagni, si stabilìrono nelle terre comuni, mettendosi a servizio dei paria, i fuori casta, “gli intoccabili”, che vivevano in condizioni disumane.
Viaggiò in tutto il Kerala, predicando il messaggio francescano tant'è che è popolarmenete chiamato con l'appellativo di "Kerala Assisi".


  • Biografia
PUTHENPARAMPIL THOMMACHA
"KERALA ASSISI"


Battezzato con il nome dell'Apostolo Tommaso che evangelizzò l'India

entrando nell'Ordine Francescano Secolare prese il nome di Louis
in ricordo di S. Luigi IX protettore del Terz'Ordine Francescano
Fu conosciuto nelle confraternite religiose come Thommen Louis.

Thommechan nacque l’8 luglio 1836 e fu battezzato come Thomas. Rimase orfano del padre all’età di due anni e mezzo. Da allora sua madre, Thresiamma, prese cura di lui.
La sua ottima conoscenza della lingua Tamil gli consentì di leggere alcuni libri religiosi e devozionali. Infatti, la maggior parte dei libri allora disponibili erano in Tamil. I più importati erano la Bibbia e la vita dei Santi, tra cui quella di San Francesco d'Assisi.
Thommechan aveva le caratteristiche per essere un contemplativo e un asceta. Avrebbe voluto dedicare la sua vita alla preghiera vivere una vita di solitudine e meditazione.

Sposò Annamma, figlia di Mathachan,Vadakkeveettil della parrocchia di Pulincunnu Era una ragazza cattolica, non troppo entusiasta delle pratiche di pietà del suo sposo. Dal matrimonio nacquero un figlio e due figlie. Thommechan fu un marito fedele e padre esemplare.

Nel 1865, all’età di 28 anni, Thommechan, insieme ad alcuni suoi compagni, consacrò la propria vita al servizio di Dio, senza rinunciare alle proprie responsabilità familiari. Sentì parlare del cordone francescano come simbolo di una scelta di vita virtuosa, dedita alla carità. Scelse i fili della noce di cocco, ruvidi e pungenti per tessersi una cintura da portare a contatto col corpo. Completavano questa opera di mortificazione fisica alcune regole autoimposte che portavano ad una condotta di vita virtuosa e opere di carità come aiutare i poveri, convertire chi era lontano dalla religione, e una stretta osservanza del giorno di culto.

Un giorno, durante la lettura spirituale domenicale, questo gruppo di preghiera venne a conoscenza della storia della fondazione del Terzo  Ordine di San Francesco d'Assisi, che riguardava le persone sposate che vivevano nel mondo. Presto Thommechan si procurò una copia della Regola  del Terz'Ordine Francescano.

Thommechan apprese che San Francesco e i suoi frati erano attivamente impegnati in attività missionarie e presto sentì che ciò era la sua chiamata e quella della sua fraternità.
C'erano tanti paria, i fuori casta, “gli intoccabili”, che vivevano in condizioni disumane e ai quali era negato ogni diritto (istruzione, culto, l'uso delle strade pubbliche ecc). La fraternità costruì una capanna nelle terre comuni e organizzò l'insegnamento del catechismo in tanti gruppi in base all'età. Questa associazione di Thommechan, che accoglieva i poveri paria, sollevò proteste da parte delle famiglie benestanti.

La fraternità si distinse per la corda che i suoi membri avevano legata intorno alla vita. Essi furono chiamati "Fraternità della corda".
Sfidando ogni difficoltà, Thommechan lavorò per inserire nuovi membri
nelle parrocchie e viaggiò in tutto il Kerala, predicando il messaggio francescano nelle chiese. Dal 1868 in poi, Thommechan si impegnò in questa missione e riuscì enormemente nella diffusione del messaggio
francescano in tutto il Kerala.

Seguendo la prassi comune dei religiosi, di scegliere un nome alternativo come un segno dell’abbandono della precedente vita, Thommechan scelse 'Louis' come suo nuovo nome. Da allora in poi, Thommechan fu conosciuto nelle confraternite religiose come Thommen Louis. San Luigi (o Ludovico) è il santo patrono dei fratelli francescani terziari.  Il 1 novembre 1908 rese l'anima a Dio.



Puthenparambil Thommachan, popolarmente noto come 'Kerala Assisi', è stato dichiarato 'Servo di Dio' venerdì 29 giugno 2012.

  • causa

THOMMACHAN PUTHENPARAMPIL

Diocesi di competenza: Changanacherry
numero di protocollo presso la CCS:
tipo di Causa: eroicità delle virtù
apertura dell'indagine diocesana: 29 giugno 2012
nihil obstat: 2013
postulatore:
richiedente : St. George Forane Church, Edathua, Alapuzha Dt., 689 573, Kerala, India



The declaration ceremony of Kerala Assisi, Puthenparambil Thomachan 
as the SERVANT OF GOD





speciale





dossier ofs india
LA STORIA DELL'O.F.S.
LE CAUSE DEI SERVI DI DIO




Traduzione di Maria Rosaria Cavuoti, ofs